Un italiano per l’Europa

28,00 

Descrizione

Al di là degli scritti monografici, pubblicati in vita o postumi, l’opera di Adriano Romualdi si compone per lo più di svariati scritti minori sparsi «su riviste dimenticate» e «ormai introvabili». Per tale motivo, Gianfranco de Turris nella Prefazione al volume Su Evola avvertiva del rischio che l’opera di Romualdi potesse cadere presto «nell’oblio». Grazie alla curatela di Rodolfo Sideri e Mario Michele Merlino, Cinabro Edizioni e RigenerAzione Evola hanno sottratto a questo destino una parte importante di questa produzione offrendola alle nuove generazioni.
In questo volume antologico sono raccolti, ad esclusione di alcuni contributi già editi in Le ultime ore dell’Europa, tutti gli articoli e le recensioni apparsi sulla rivista fondata dal padre Pino, L’Italiano. Rivista mensile di vita e cultura politica, tra il 1959 e il 1973, anno della tragica morte di Adriano. In questi scritti sono tangibili gli sforzi profusi dal giovane Romualdi per offrire alla destra italiana, che usciva dalle macerie dell’esperienza fascista ed era ancora impantanata nelle pastoie di un vetero-nazionalismo, una vocazione europea e una cultura tradizionale: solo la morte prematura ha impedito a questo grande intellettuale militante di portare a termine la sua missione, di cui oggi le nuove generazioni sono orfane ma anche eredi.

Informazioni aggiuntive

Editore

Autore