Umano, post-umano, transumano

9,00 

Esaurito

Descrizione

Questo libro è una ragionata messa in guardia contro l’innovazione tecnica che viene pubblicizzata come il meglio mentre il nuovo può essere anche solo il diverso, se non il peggio. I giovani di oggi, soprattutto, sono vittime non solo del precariato, ma anche della solitudine, derivante dalla comunicazione elettronica, che è essenzialmente autoreferenziale. La droga, in queste condizioni, è una via d’uscita verso il nulla. Non è la soluzione. È purtroppo, in molti casi, un suicidio differito.

Informazioni aggiuntive

Editore

Autore