La guerra del Tempio. Escatologia e storia del conflitto mediorientale

14,50 

Descrizione

In questo saggio l’autore ripercorre la storia della Terra Santa e di Gerusalemme quali “luoghi fatali” dall’antichità ai nostri giorni, in un intreccio di religione e politica, profezia e attualità. Dalla distruzione del Tempio di Gerusalemme ad opera dei Romani alle profezie dell’apocalittica cristiana, dal messianismo ebraico all’escatologia islamica, fino all’età moderna, con l’avvento del sionismo ebraico (e cristiano), la nascita dello stato israeliano, le previsioni di un avvento del Cristo (o dell’Anticristo) e il più recente successo dell ideologia neoconservatrice e della setta islamica wahhabita. Un vortice inesorabile di presagi, interessi politici e attese apocalittiche, che spingono fatalmente il Medio Oriente e il mondo intero verso un drammatico epilogo che sembra già svolgersi davanti i nostri occhi.

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore