Hawaladar

20,00 

Categorie: , Tag:

Descrizione

Il rimbombo degli attentati non è spento. Negli ultimi 25 anni hanno devastato New York, Dar El Salam, Madrid, Parigi, Dakka, Giacarta, Nairobi, Mosul, Kabul, Damasco, Mosca, Tripoli e infiniti altri luoghi di questo sgomento pianeta. Alcuni esperti lo definiscono “scontro di civiltà” verso un mondo multipolare. Principalmente, è la follia per il potere e il denaro.

Questo scenario fa da contesto alla nascita di Ricardo Malusci, detto Malo: italiano, è un militare dei corpi speciali prestato alla sicurezza privata, come tanti professionisti fuori dalla fiction.  Il suo nomignolo è il riverbero dell’anima oscura che risiede in chi la guerra l’ha conosciuta dal campo. È la sensazione malevola che spesso si impadronisce di chi, abituato all’attesa e al riparo, vede manifestarsi la determinazione, l’aggredire le situazioni invece di subirle, lo spostare se stessi verso la linea dove si combatte, perché è evidente l’inutilità della difesa.

“Hawaladar – la finanza del terrore” svela una pratica sconosciuta in Occidente e tradizionale per il mondo arabo. La hawala provvede al trasferimento di denaro contante su base fiduciaria, garantita da una rete di intermediari, che agiscono secondo i dettami della fratellanza nella religione. Così circa 1 miliardo e mezzo di dollari, generati dall’economia del terrore, transitano per il mondo senza lasciare traccia e finanziano scuole coraniche, moschee fondamentaliste, cellule operative e attentati. Questa è la fitta trama di azioni, di luoghi e di ricerche che Malo ordisce e cuce in un susseguirsi tumultuoso di scoperte, che lo portano sempre più a contatto con una realtà oscura, ma animata da valori ormai dimenticati nel caotico Occidente.

Informazioni aggiuntive

Editore

Autore