Diorama

3,50 

n.371

Categoria:

Descrizione

Nel numero 371 di Diorama Letterario troverete: 

-IL PUNTO
Incendiari (Marco Tarchi)

-LABORATORIO
Le opinioni di Alain de Benoist: L’ora degli “Stati-civiltà”; Decadenza; Il senso della guerra russo-ucraina; E’ a casa mia che mi sento in esilio; Contro l’immigrazione, non contro gli immigrati; Ogni progetto che punta a imporre un pensiero unico è totalitario

-L’INTERVISTA
a Marco Tarchi: Così Meloni ha reso Fratelli d’Italia un partito pigliatutto; conservatorismo o “postfascismo”?; “Vedremo una Meloni moderata ma che non dimentica la sua Vox”; 2Avrà pochi margini di manovra, così cambia nome ai ministeri”; Tolkien e la destra: i motivi del fascino de “Il Signore degli Anelli” su una parte dell’ambiente giovanile neofascista; L’antifascismo militante è contro la pacificazione; “Sui migranti, occhio allo scontro tra FI e il resto del governo”; Meloni e i padri nobili; “La battaglia delle idee si vince solo se si hanno armi adeguate”; Populismi e culture politiche nella democrazia italiana; La destra nello specchio dell’identità; “Il covid l’ha messo all’angolo ma il populismo tornerà”.

-ANALISI
La Lega populista di Salvini è finita. E pure quella “moderata” di Giorgetti; L’”onda nera” europea non è solo il frutto di nostalgie autoritarie; Forse non esiste un “modello Meloni” che la destra europea vuole seguire; Il vero anti Giorgia Meloni nel centrodestra è Luca Zaia; Il sovranismo di Meloni non è il populismo di Le Pen (Marco Tarchi).